Posts Tagged 'ricorrenze'

Un panino, esattamente tre anni fa

Il giorno dell’operazione che si è portata via la mia anca ho fatto amicizia con l’anestesista *. Mi ha rassicurato dicendo che sarebbe rimasta lì per tutto il tempo dell’operazione, che era piuttosto lunga a dir la verità (otto ore), e che si sarebbe assentata solo per mangiare. Quando mi son svegliato le ho chiesto cos’avesse mangiato ché mi piace sempre farmi gli affari degli altri. Pare che il suo pranzo fosse un panino con Jocca e pomodori ché si vede che stava a dieta. Ecco dopo tre anni mi ricordo ancora il triste pasto della mia anestesista cosa che lei ha sicuramente dimenticato. Potrei chiamarla e ricordarglielo ché magari è ingrassata e si sta strafogando con una parmigiana di melanzane. Potrebbe ricordarsi come si fa a stare a dieta. Son sicuro che mi ringrazierebbe.

* Non è stata certo una novità dato che ho fatto amicizia con tutto il personale ospedaliero degli ospedali in cui sono stato. Ma con l’anestesista avevo poco tempo. Quattro chiacchiere e poi via nel mondo dei sogni ché il suo lavoro non è mica intrattenere i pazienti ma farli dormire. Insomma diventare amici in pochi minuti non è stato mica facile.

Annunci

Pablic Relescion

Feed

http://www.wikio.it

Un post a caso

Storia di un’anca

Nelle serie di post presenti nella categoria “storia di un’anca” c’è la mia storia raccontata da un punto di vista un po’ particolare, quello della mia anca. Ché detta così suona un po’ strana come cosa ed effettivamente lo è! Ad un certo punto della storia fanno la loro comparsa “i Cinesi” che poi son le cellule del cancro. Le ho chiamate così solo perché son tante, certamente non con un intento discriminatorio nei confronti dei simpatici asiatici. Tutti i post, che poi son le parti di questa storia, si trovan qui.
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: