Topo di laboratorio

Questa mattina son stato a far la visita di controllo. I medici, che di casi come il mio ne han visti due o tre al massimo, mi han chiesto se potevan farmi vedere a dei loro colleghi e se potevan farmi delle riprese di come mi muovevo e di come camminavo con le stampelle. Il cameraman era un giovane dottore che mi ha filmato con un aifon. Gli ho chiesto se non è che finiva che il video lo mettevano su iutub, eh? Ché, si sa, a me con i medici piace fare il simpatico.

Annunci

5 Responses to “Topo di laboratorio”


  1. 1 timenn 21 marzo 2012 alle 20:42

    Ti contraddico, non “vuoi” fare il simpatico… SEI simpatico

  2. 2 valentina 21 marzo 2012 alle 21:36

    come ti capisco, a me ormai 20 anni fà, il reparto Ortopedia dell’Università di Padova, ha fatto il servizio fotografico e fatto studiare ai laureandi di quell’anno!

  3. 3 raffa 21 marzo 2012 alle 21:57

    beh, almeno hai girato un video da protagonista… c’è gente, in ‘sto paese, che venderebbe la mamma anche solo per apparire 30 secondi alle spalle di quello che ha vinto al grande fratello…mettila così!
    Scherzi a parte, conosco l’imbarazzo di sentirsi un pò dei topolini da laboratorio di fronte al proprio medico… solidarietà! :-)

  4. 4 4 p 22 marzo 2012 alle 10:32

    Sono contenta, tutto bene, ma almeno ti sei fatto pagare per le riprese????
    4p


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Pablic Relescion

Feed

http://www.wikio.it

Un post a caso

Storia di un’anca

Nelle serie di post presenti nella categoria “storia di un’anca” c’è la mia storia raccontata da un punto di vista un po’ particolare, quello della mia anca. Ché detta così suona un po’ strana come cosa ed effettivamente lo è! Ad un certo punto della storia fanno la loro comparsa “i Cinesi” che poi son le cellule del cancro. Le ho chiamate così solo perché son tante, certamente non con un intento discriminatorio nei confronti dei simpatici asiatici. Tutti i post, che poi son le parti di questa storia, si trovan qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: