Bombe intelligenti

In questi giorni vengon sganciate delle bombe neanche tanto lontano da qui. Ma io son contento e orgoglioso perché pare che quelle che lanciam noi siano per degli “attacchi mirati”. Come se gli altri sparacchiassero a casaccio prendendo un po’ quel che capita. Ma loro fan la guerra, mica come noi. Noi prendiam solo la mira, poi la guerra la fan le bombe.

Annunci

3 Responses to “Bombe intelligenti”


  1. 1 fede 27 aprile 2011 alle 20:55

    Ma fan bene le nostre bombe, libereranno il popolo libico! Come siamo bravi, quanto gli vogliamo bene! Ecco, però sarebbe meglio stessero in Libia. Non che non abbiamo un cuore d’oro eh! Ma insomma, dobbiamo pur sempre pensare al nostro futuro, vorremo mica finire come gli Indiani nelle riserve?!
    E Gheddafi! Il diavolo in persona, pensa che è riuscito ad ingannare il mondo per quarant’anni! Tutti a crederlo un sant’uomo, un erudito, un asceta, si raccontavano addirittura miracoli sul suo conto! Per esempio, un anno fa si diceva che baciargli la mano fosse un toccasana per la calvizie. Adesso le malelingue vociferano fosse solo un caso di demenza senile.

  2. 2 Max Dejavù - I viaggi di Maya 29 aprile 2011 alle 18:51

    Ma quando Gheddafi sarà cacciato, posso chiedere una delle sue tende per fare campeggio????

  3. 3 marcolicchio 29 aprile 2011 alle 19:17

    Ci si potrebbe fare una festa dell’Unità o qualcosa del genere lì dentro!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Pablic Relescion

Feed

http://www.wikio.it

Un post a caso

Storia di un’anca

Nelle serie di post presenti nella categoria “storia di un’anca” c’è la mia storia raccontata da un punto di vista un po’ particolare, quello della mia anca. Ché detta così suona un po’ strana come cosa ed effettivamente lo è! Ad un certo punto della storia fanno la loro comparsa “i Cinesi” che poi son le cellule del cancro. Le ho chiamate così solo perché son tante, certamente non con un intento discriminatorio nei confronti dei simpatici asiatici. Tutti i post, che poi son le parti di questa storia, si trovan qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: