Storia di un’anca/10

21 Settembre 2007

Brutta giornata oggi. Al mio proprietario, che poi sarebbe il padrone della baracca qui, hanno appena diagnosticato un cancro. A dir la verità il cancro ce l’ho io, mica lui. Ma si crede importante e dice che è lui ad essere malato. E a me chi ci pensa? Lui lo cureranno ma a me che faranno? Ormai tutti questi Cinesi come si fa a mandarli via? E’ da tempo che gli ho dato lo sfratto ma loro son rimasti ché di vede che qui ci stan proprio bene. Mi sa che ci vuole una soluzione drastica e che a me mi butteran via come una scarpa vecchia. Qui tira una gran brutta aria… Che dite, mi devo preoccupare?

[continua]

Annunci

1 Response to “Storia di un’anca/10”


  1. 1 4p 22 dicembre 2010 alle 17:25

    Mo’ viene il bello della storia, se ci penso, è stato un dramma vissuto dal fuori, figurati per te anchetta bella, che incubo!!
    4 p


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Pablic Relescion

Feed

http://www.wikio.it

Un post a caso

Storia di un’anca

Nelle serie di post presenti nella categoria “storia di un’anca” c’è la mia storia raccontata da un punto di vista un po’ particolare, quello della mia anca. Ché detta così suona un po’ strana come cosa ed effettivamente lo è! Ad un certo punto della storia fanno la loro comparsa “i Cinesi” che poi son le cellule del cancro. Le ho chiamate così solo perché son tante, certamente non con un intento discriminatorio nei confronti dei simpatici asiatici. Tutti i post, che poi son le parti di questa storia, si trovan qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: