Visita di invalidità/3

La visita per l’invalidità si sta rivelando una fonte inesauribile di spunti. Son cose di cui si sente sempre parlare e quando le si vive in prima persona ne saltan fuori storie e aneddoti da raccontare.

Dunque, quando si fa la visita per la revisione non è che continuano a darti la pensione, e no! Quella te la sospendono. Metti che ti è ricresciuta la gamba che non hai o ti è tornata la vista? Mica vogliam buttare via i soldi ché quelli bisogna darli ai falsi invalidi, altrimenti come campano? Prima di ricominciare a prendere la pensione dopo la visita, passan dei mesi perché un ufficio deve dire a quello di fianco che ne hai ancora diritto e son cose lunghe. A me ‘sta cosa qui non mi sembra mica normale. Personalmente mi fa un baffo perché, lavorando, non ho tutto ‘sto bisogno di quei soldi (si ma, non ditelo in giro, eh!), ma uno che ci campa che fa? Poi ti danno anche gli arretrati ma nei mesi in cui stai senza?

Annunci

1 Response to “Visita di invalidità/3”


  1. 1 Carlo 20 dicembre 2010 alle 20:19

    Ciao Marco e buon inizio di settimana a te!!

    Dai, stai scherzando!! Scherzi, vero? E’ talmente incredibile sta storia che il dubbio mi viene! Conoscendo un po come vanno le cose in questo sempre più incomprensibile Paese, temo però che tu non stia scherzando!! Ma che senso ha tutto questo? Chi è che ha pensato, tradotto in norma ed ideato tutto questo sistema? Pazzesco!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Pablic Relescion

Feed

http://www.wikio.it

Un post a caso

Storia di un’anca

Nelle serie di post presenti nella categoria “storia di un’anca” c’è la mia storia raccontata da un punto di vista un po’ particolare, quello della mia anca. Ché detta così suona un po’ strana come cosa ed effettivamente lo è! Ad un certo punto della storia fanno la loro comparsa “i Cinesi” che poi son le cellule del cancro. Le ho chiamate così solo perché son tante, certamente non con un intento discriminatorio nei confronti dei simpatici asiatici. Tutti i post, che poi son le parti di questa storia, si trovan qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: