Un tot al chilo

Prima dell’operazione che si è portata via la mia anca e in cui rischiavo di perdere tutta la gamba, ho proposto a mia nonna di pagarmela 10 euro al chilo se me la avessero amputata. Quanto peserà una gamba? Neanche dieci chili. Fate il conto. L’ho sempre detto che mia nonna ha il senso degli affari…

Annunci

2 Responses to “Un tot al chilo”


  1. 1 Carlo 25 ottobre 2010 alle 18:50

    … beh, spero che qualche buon affare, tua nonna lo consigli anche a te!! Intanto, non aver “venduto” la gamba, mi pare già un ottimo affare!! (sorrido!!)

    Ciao Marco, un saluto e serena settimana a te!

  2. 2 4 P 26 ottobre 2010 alle 09:03

    No, no l’affarone l’hai fatto tu, incontrando una super-equipe (oddio l’avrò scritto giusto…..) e non aver venduto quella gamba pelosona!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Bacio bacio
    4 p


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Pablic Relescion

Feed

http://www.wikio.it

Un post a caso

Storia di un’anca

Nelle serie di post presenti nella categoria “storia di un’anca” c’è la mia storia raccontata da un punto di vista un po’ particolare, quello della mia anca. Ché detta così suona un po’ strana come cosa ed effettivamente lo è! Ad un certo punto della storia fanno la loro comparsa “i Cinesi” che poi son le cellule del cancro. Le ho chiamate così solo perché son tante, certamente non con un intento discriminatorio nei confronti dei simpatici asiatici. Tutti i post, che poi son le parti di questa storia, si trovan qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: